Blog: http://TuaSciari.ilcannocchiale.it

1 maggio

..mi siedo ai piedi della finestra che dà sul balconcino
e come sempre il mio sguardo si sofferma su quella famiglia di origini lontane..
una palla rimbalza tra le mani delle bimbe e del loro padre che ogni giorno si dedica a loro,
come fossero il suo tesoro più prezioso e bello che il cielo potesse mandargli..
Non mi ricordo di pomeriggi da 'pallavolisti',
forse perchè in realtà non ce ne sono mai stati,
ma rammento le nostre uscite in bicicletta,
le ore perse a studiare insieme a te un po'della tua adorata matematica,
le tue mani grosse e ruvide che maneggiavano qualunque cosa,
le tue preoccupazioni che ti si dipingevano in volto
e le mie attenzioni affinchè tu le potessi scacciare via,
i nostri pranzi semplici e laconici,
ma non per questo tristi..
ma ora la tua sedia è vuota durante quello che prima era il nostro pranzo,ora purtroppo solo mio..
e molte volte mi sento così sola che non sento più nemmeno lo stimolo della fame..
adesso la solitudine è soprattutto questo..
il non averti accanto in nessun luogo,nè a qualunque ora..
non avere la tua protezione,
i tuoi sorrisi altruisti,
i tuoi rimproveri da mandare al diavolo,
e tanto..tanto altro ancora..
"non immagini com'è lontano vivere se tu non sei più qui.."

Pubblicato il 4/5/2007 alle 17.17 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web