Blog: http://TuaSciari.ilcannocchiale.it

...riflettendo..

Sono trascorse le vacanze,quelle vacanze che tanto mi spaventavano,di cui tanto temevo la solitudine,la noia,la nostalgia..
O meglio..forse dovrei dire che sono trascorsi quattro lunghissimi mesi..che si sono portati nelle loro valige quelle emozioni e quei ricordi di cui,nelle prossime estati,mi vestirò a malincuore..perchè faranno rivivere in me giorni lunghi,estenuanti,difficili,ma per fortuna,superati con coraggio..
ma io?cosa ho chiuso nei miei bagagli?
Forza..tanta forza che ogni giorno è sempre più resistente..quella forza che mi trattiene dal piangere quando si parla di te e della tua vita..della nostra vita che ho rivisto scorrere davanti ai miei occhi nelle tipiche giornate estive,sotto il sole rovente di Sicilia..quando nessuno più di te sapeva rendere i nostri pranzi allegri,quando solo nei tuoi occhi lucidi vedevo la malinconia del tempo che ti invecchiava,ma che in spiaggia ti faceva ritornare al bambino che da solo si costruiva delle barchette per confessare al mare i propri sogni..
E ciò è la prova che il tempo dalle interminabili lacrime è più benevolo..
ma il tempo di Te c'è ancora e ci sarà sempre..
E quella forza porta il tuo nome..papà..
Ricorda..se non ti penso non vuol dire che non ti ho dentro..e..se non piango,non vuol dire che non ti sto cercando..

Pubblicato il 11/10/2007 alle 15.13 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web